PEPERONE
Stagionalità

Estate

Calorie 22 kcal
Acqua 92,3 g
Grassi 0,3 g
Carboidrati 4,2 g
Zuccheri 4,2 g
Proteine 0,9 g
Potassio 210 mg
Ferro 0,7 mg
Fosforo 28 mg
Calcio 17 mg
Vitamina A 139 mg
Vitamina C 151 mg

Valori nutrizionali per 100g di prodotto

PEPERONE

Famosa è la sua capacità di reintegrare l’acqua, essendone composto al 92%, e sali minerali quali fosforo, magnesio, potassio, ferro e calcio. Contiene una percentuale di vitamina C quattro volte superiore rispetto agli agrumi, ed è perciò in grado di aumentare la resistenza alle infezioni; inoltre, irrobustisce i muscoli e favorisce l’assorbimento del ferro. Ha una funzione di prevenzione dai radicali liberi grazie alle proprietà antiossidanti delle Vitamina A e C. Possedendo anche una buona percentuale di fibre, il peperone rientra tra gli alimenti utili al controllo del peso grazie al senso di sazietà che conferisce.

Storia

il Peperone appartiene alla famiglia delle Solanacee, ed è una pianta annuale nel clima mediterraneo, come in Italia, mentre nel Sud America è perenne.

Consigli

Si tratta di un alimento estremamente versatile: si utilizza cotto o crudo, condito in maniere diverse oppure essiccato e macinato come condimento piccante (paprika). In grosse quantità può risultare poco digeribile alla maggior parte delle persone a causa della presenza di cellulosa sulla buccia che noi esseri umani non siamo in grado di scindere come gli erbivori, e della presenza di una sostanza chiamata solanina, che assumendola in dosi elevate può risultare persino tossica; Questo si può verificare, tuttavia, in caso di un consumo eccessivo e combinato di altre solanacee (patate, pomodori e melanzane).

Conservazione e trasformazione

I peperoni,possono essere conservati in vari modi:
In frigo: questa soluzione è la più comune, e anche la più indicata in caso di consumo veloce. Appena comprati, mettete i peperoni senza lavarli in sacchetti di plastica e riponeteli in frigo. Il peperone verde può resistere fino a due settimane; tutti gli altri durano meno.
Arrostiti: Preparate i peperoni arrostiti, spellateli e tagliateli a listarelle; in seguito metteteli nei barattoli con aglio, olio e gli aromi. Sottovuoto, questi peperoni possono essere conservati fino a 12 mesi.
Il freezer, anche per i peperoni, può essere la soluzione più semplice (e una delle più durature). Il gusto rimane invariato, ma non la consistenza, che con il processo di congelamento andrà a modificare. Ma è possibile, in ogni caso, surgelare sia i peperoni arrostiti che crudi, per un periodo che va dagli 8 ai 10 mesi di vita.
In ogni caso tagliate i peperoni in dadini o strisce: in questo modo sarà possibile congelarli inizialmente su una teglia, tenendo distanziati i pezzi. Così facendo sarà poi più semplice riporre i peperoni in sacchetti di plastica, creare il sottovuoto e riporli definitivamente nel freezer. Per il resto, congelare i peperoni non richiede alcun processo impegnativo.

Stagionalità

Estate

Calorie 22 kcal
Acqua 92,3 g
Grassi 0,3 g
Carboidrati 4,2 g
Zuccheri 4,2 g
Proteine 0,9 g
Potassio 210 mg
Ferro 0,7 mg
Fosforo 28 mg
Calcio 17 mg
Vitamina A 139 mg
Vitamina C 151 mg

Valori nutrizionali per 100g di prodotto

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilzione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata. Abilitando i cookie ci permetterai di offrirti la miglior esperienza possibile. Cookie policy